News

Splashlight: la nuova tendenza del 2014

La decolorazione simulerà un fascio di luce che colpisce i capelli
Si chiama Splashlight la nuova moda legata al mondo dei capelli: a spostare l'interesse delle donne dalle ormai note shatush ci pensa proprio questa tendenza che accompagnerà l'estate del 2014 decolorando una parte di capelli e simulando un fascio di luce che la illumina. La decolorazione, piuttosto forte, interessa una fascia orizzontale della chi...

Il look giusto per donne che portano gli occhiali
Ecco i tagli consigliati a chi indossa gli occhiali
Spesso le donne che portano gli occhiali hanno più difficoltà a trovare il taglio e il make up più a...Leggi tutto

E' morto Aldo Coppola, il re dell'hair styling
Il parrucchiere delle grandi star aveva 73 anni
Uno dei più grandi hair-styling ci ha lasciato la scorsa notte. Aldo Coppola aveva 73 anni e dal 199...Leggi tutto

Come proteggere i capelli dal freddo
6 consigli per mantenere sani e belli i capelli d'inverno
L'inverno mette a dura prova la salute dei capelli e, al fine di proteggerli e mantenerli sani e bel...Leggi tutto

Moda capelli autunno-inverno 2013-2014
Quest'anno i capelli sono corti e mossi
La tendenza di questo autunno-inverno ci vuole con i capelli corti e mossi. questo grande ritorno al...Leggi tutto
Curiosità
I nemici e gli amici dei capelli
Come prendersi cura dei capelli
Le alte temperature, il sole, i trattamenti aggressivi, le malattie e l'incuria sono indubbiamente i maggiori nemici dei capelli insieme allo stress che li opacizza, il cloro delle piscine, l'eccessiva sudorazione a livello del cuoio capelluto, la salsedine e l'accumulo di sporcizia sulla cute. Altrettanto nocivo per i capelli è lo smog: l'inquinam...

La caduta dei capelli
Caduta dei capelli
Perdere i capelli è un evento associato generalmente alla vecchiaia ma occorre considerare che talvo...Leggi tutto

Capelli fragili e sottili
I rimedi contro i capelli fragili e sottili
Sono quelli fragili i capelli che cadono più facilmente. La fragilità è spesso legata a mancanza di ...Leggi tutto

Capelli grassi
I rimedi contro i capelli grassi
I capelli grassi si sporcano assai frequentemente e assumono un aspetto pesante e untuoso anche solo...Leggi tutto

I capelli secchi
Capelli secchi
I capelli sono secchi quando appaiono disordinati, disidratati, fragili e ricchi di doppie punte poi...Leggi tutto

Come mantenere i capelli sani, puliti e vigorosi

Salute, pulizia ed uso di trattamenti cosmetici

La bellezza di ogni persona, donna o uomo, è un pregio che viene trasmesso attraverso il carattere e la personalità, ma anche dall'aspetto esteriore.

La presenza di una persona è rappresenta da diversi fattori, come per esempio l'espressione del viso, l'abbigliamento indossato e la cura del corpo e del viso.

Un bel sorriso e delle mani curate sono spesso un ottimo strumento per fare una bella presenza.

Un abbigliamento sobrio completa il quadro, così come il capello pulito e in ordine.

I capelli ricoprono un elemento essenziale nell'espressione della bellezza, in quanto è una delle prime cose che si osservano.

Anche se può sembrare una cosa da sottovalutare, i capelli possono trasformare una persona e devono essere trattati con cura al fine di essere forti e robusti.

Per mantenere i capelli in buone condizioni è necessario tenere in considerazione tre aspetti:

Salute

La crescita dei capelli è di circa 10-20 cm l'anno, mentre la vita di un capello oscilla dai 2 ai 6 anni e la loro salute e la loro crescita dipendono soprattutto da una dieta adeguata.

Popolazioni con dieta proteica insufficiente perdono molti capelli, evenienza che in Occidente può capitare solo a chi segue una dieta da 800 calorie per ottenere una drastica riduzione del peso.

Anche la carenza di ferro causa la perdita di capelli ed il rimedio è quello di introdurre nella propria dieta uova, carne, cereali, piselli, fagioli, frutta fresca e verdure che, contenendo vitamina C aiutano ad assorbire il ferro e a combattere l'anemia.

Pulizia

La pulizia riguarda innanzi tutto il cuoio capelluto che si desquama con formazione di forfora e conseguente produzione di sebo.

Il cuoio capelluto va lavato tanto più spesso quanto più sono presenti forfora e grasso e quanto più si lavori in un luogo polveroso.

E' quindi ovvio che chi lavora in una falegnameria o in un'officina avrà bisogno di lavarsi i capelli tutti i giorni mentre, chi lavora in ufficio è sufficiente che se li lavi una o due volte a settimana.

Per eliminare il grasso e la polvere dai capelli si usa lo shampoo che contiene sapone detergente, olii e numerosi additivi come estratti di catrame, sali di selenio, uova, birra, erbe, profumi e coloranti vari.

In realtà, poiché i capelli sono fibre morte, beneficiano pochissimo di tutti questi additivi e quindi possono essere utili, in caso di cute grassa ed abbondante forfora, solo i derivati del catrame ed il selenio solfuro.

Shampoo molto costosi non sono quindi necessariamente più efficaci di quelli più economici e dalla composizione più semplice.

Per quanto riguarda la capacità degli shampoo e dei dopo shampoo di rendere luminosi i capelli, si tratta di effetti momentanei in quanto i vari balsami, essendo generalmente a base di olio, emulsionanti e cere vegetali , ricoprono la superficie dei capelli con una sottile pellicola protettiva rendendoli più morbidi, lucenti, docili al pettine ed apparentemente più vigorosi solo fino al lavaggio successivo.

I preparati dopo shampoo sono utili quando la superficie dei capelli o la cuticola sono rovinate: la cuticola è formata da piccolissime scaglie sovrapposte che proteggono la parte interna del capello; queste scaglie possono rovinarsi a causa di lavaggi troppo frequenti o aggressivi, dalle tinture e dai trattamenti come permanenti, piastre troppo calde ecc. e l'uso del balsamo dopo shampoo ne riduce l'elettricità statica aumentando l'aderenza della cuticola al fusto e mantenendo la giusta struttura a strati sovrapposti, favorendone la maneggevolezza e la lucentezza.

Uso oculato di cosmetici

Nonostante il fatto che il cuoio capelluto sia particolarmente robusto e resistente, bisogna prestare attenzione a non danneggiarlo con un uso eccessivo, aggressivo o inesperto di coloranti, decoloranti, massaggi, permanenti ecc..

Nella permanente, ad esempio, i capelli vengono dapprima ammorbiditi rompendo le giunzioni proteiche che ne formano lo scheletro tramite calore o composti chimici, per poter dare loro la forma voluta, e poi vengono di nuovo fissati con un agente ossidante.

Per quanto riguarda le tinture per capelli, oggi i coloranti artificiali hanno rimpiazzato gli innocui ma poco pratici coloranti vegetali.

I coloranti temporanei, che ricoprono semplicemente i capelli e vengono rimossi dallo shampoo, non sono pericolosi mentre lo sono le colorazioni permanenti, che possono danneggiare il cuoio capelluto.

Talvolta la cute può risultare allergica a questi prodotti e pertanto, per evitare un'eruzione cutanea dovuta ad allergia, bisognerebbe testare il prodotto tramite un'applicazione cutanea, ad esempio sul braccio, e controllarla dopo 48 ore, evitando di usarla sul cuoio capelluto nel caso in cui abbia causato un'infiammazione della pelle.

Alcune persone usano schiarire i capelli con acqua ossigenata, ma se questo tipo di operazione viene ripetuta troppo spesso i capelli diventano fragili e sottili e sviluppano doppie punte, non potendo più essere sottoposti a tinture o permanenti.